erp-settore-automotive

Per le aziende che operano nel settore della componentistica auto, la logistica dei materiali è la componente più critica di tutta la catena della fornitura.

Il fornitore (sia esso di primo o di secondo livello)

SUBISCE le regole del costruttore:
– Domanda settimanale, giornaliera, cadenzata ad ore…
– Deposito consegne (vendor banking – magazzini avanzati)
– Messaggi EDI per le diverse tipologie di transazioni
(delfor – delins – stoact- deljit- kanban- caldel – Pick-up sheet – Stock status – Slip schedule ecc.)

DEVE rispondere in tempi rapidissimi (a volte ore) alle richieste:
– Gestire per i diversi clienti, i loro specifici messaggi EDI
(repord – aviexp – desadv – autofattura- invoice ecc.)

NECESSITA di un sistema che sappia trasformare questi vincoli in OPPORTUNITA’.

Con Si5-automotive molti tra i maggiori gruppi industriali del settore hanno trovato la soluzione alle loro esigenze grazie a funzionalità  specifiche sviluppate per rispondere alle logiche proprie del settore automotive tra le quali:

  • Gestione multiplant: poter trattare in un unico ambiente integrato i flussi dei materiali e gli interscambi tipici di chi opera con più stabilimenti e/o aziende, è un’esigenza che accumuna molti degli operatori dell’indotto auto
  • Unico MRP che sappia trattare contemporaneamente i fabbisogni di tutti gli stabilimenti (il fabbisogno dell’uno diventa il piano di produzione dell’altro)
  • Movimentazioni automatiche tra i diversi stabilimenti (la spedizione da un plant crea l’entrata materiali sull’altro)
  • Fatturazione integrata tra gli stabilimenti appartenenti a società  diverse in cui le spedizioni per vendita creano un flusso automatico per le successive gestioni (la fattura attiva di uno diventerà  la fattura passiva per l’altro, flusso automatico di verifica fattura e contabilizzazione)
  • Centralizzazione parametrica delle funzioni aziendali attraverso la quale si potranno definire per ognuno dei plant le competenze gestionali (es. centralizzare su un unico ufficio tecnico la gestione dei dati tecnici, centralizzare gli acquisti, la gestione degli ordini clienti, l’amministrazione, la qualità  ecc.)
  • Assorbimenti automatici dei materiali eccedenti tra i diversi stabilimenti per ridurre gli stock (nel caso in cui sia giustificato spostare i materiali)
  • Costi consolidati in presenza di scambi tra le differenti aziende del gruppo si avranno trattamenti specifici che permettono di calcolare il reale costo del prodotto a prescindere dai costi di cessione intercorsi tra le aziende.
  • Conto economico di gruppo, di azienda e di stabilimento

NON SOLO EDI CLIENTI
EDI fornitori con le stesse logiche e le stesse tipologie di messaggi utilizzate con i clienti per far sì che tutta la catena della fornitura reagisca tempestivamente al variare della domanda e benefici del flusso telematico relativo ai documenti elettronici ricevuti dai fornitori (inviare i programmi ordine, le comunicazione di prelievi dai magazzini avanzati, ricevere le bolle, le fatture, i listini ecc.). Per i fornitori meno strutturati si potrà attivare il portale internet

DELOCALIZZAZIONE

Se i costruttori “delocalizzano” lo devono poter fare anche i fornitori; se per il primo livello della fornitura questa esigenza è indotta dal costruttore, per i livelli successivi la disponibilità  e la capacità  di seguire il cliente sta diventando un parametro importante nelle valutazioni che i clienti fanno sulla scelta dei fornitori; delocalizzare può essere anche un’opportunità  dettata dall’esigenza di contenimento dei costi di trasformazione.
Si5 è localizzato in 26 paesi, disponibile in 14  lingue, anche in versione a ideogrammi.
inoltre

  • Movimentazioni materiali con bar code e radiofrequenza (entrata materiali, messa in ubicazione, prelievi per produzione, versamenti, prelievi per spedizioni e allestimento pallet ecc.)
  • Gestione ad ordini aperti non solo per i clienti e i fornitori ma anche per la produzione interna
  • Schedulazione a capa
  • cità  finita della produzione
  • Gestione nel conto lavoro del conto vendita dei componenti
  • Acquisti, gestione della scomposizione prezzi di acquisto e trattamento della “base metallo”
  • Modulo qualità  fornitori e qualità  di processo integrato
  • Rilevazione dati di produzione e consuntivazione impieghi della manodopera

Ovviamente Si5 non è solo pensato per la produzione a flusso, molte delle aziende nostre clienti operano in settori merceologici diversi tra loro in termini di modalità gestionale, hanno contemporaneamente (in alcuni casi anche nello stesso stabilimento) tipologie di produzioni miste che vanno dalla produzione discreta (lotti) alla produzione per commessa (tipica di chi fa stampaggio ma deve anche costruire, a commessa, gli stampi).