Si5, grazie alla gestione centralizzata delle anagrafiche e di tutte le informazioni gestionali e di contabilità , permette l’integrazione dei flussi attivi e passivi, la gestione delle provvigioni e dei flussi finanziari.

Gestione del gruppo di imprese

L’ERP gestionale Si5 permette di costruire un modello di gruppo attraverso la definizione delle entità  fiscali collegate tra loro ed all’interno di ciascuna con la possibilità  di gestire unità  elementari di analisi contabile che possono corrispondere o meno a unità  operative produttive.

Gestione amministrativa multiazienda

La gestione amministrativa multiazienda permette di trattare in modo automatico i flussi contabili tra le diverse entità  fiscali che costituiscono il gruppo, con lo scambio dei documenti attivi e passivi ed il trasferimento automatico delle operazioni finanziarie.

Contabilità di gruppo e divisionale

La configurabilità di Si5 permette di rappresentare nel modo più corrispondente possibile il modello aziendale o di gruppo nel quale si opera. In particolare è possibile definire in modo parametrico le regole di rappresentazione delle entità fiscali e delle unità operative che le costituiscono al fine di realizzare una struttura amministrativo/gestionale unitaria ed integrata, destinata alla ‘visione’ globale del gruppo ma con capacità di analisi a tutti i diversi livelli di dettaglio.

La configurazione multi societaria è supportata da strutture di relazione che rendono automatici i flussi intercompany di fatturazione e pagamento e generano le informazioni di relazione delle operazioni necessarie alla fase di consolidamento.

Gestione dei periodi

Il sistema ERP Si5 permette la gestione dei periodi di esercizio con le seguenti funzionalità :

  • Esercizio definito parametricamente e svincolato da anno solare
  • Possibilità  di più esercizi nello stesso anno solare
  • Sovrapposizione esercizio con aggiornamento saldi interattivo
  • Gestione storica degli esercizi chiusi.

Implementazione delle specifiche internazionali

Le specifiche (esigenze fiscali) dei differenti paesi sono state inserite come funzionalità  parametrizzabili nell’ambito della struttura standard del prodotto per consentire:

  • La gestione degli stabilimenti nell’ambito delle funzioni di centralizzazione, compresa quella del piano contabile ove consentito
  • l ’utilizzo della procedura in ambiente multinazionale in un’unica installazione fisica
  • condivisione della struttura di controllo
  • lo scambio dei dati tra ambienti relativi a Paesi differenti:
  • in modo diretto per le informazioni finanziarie
  • attraverso le riclassificazioni per i dati contabili basati su piani dei conti non omogenei

Modulo fiscale

  • Attraverso il set-up definisce le specifiche della fiscalità  del Paese della Società
  • Assolve agli obblighi di Legge della contabilità :
    • tenuta dei libri obbligatori
    • gestione IVA
    • determinazione del reddito
  • Consente l’immissione dei movimenti
  • contabili di prima nota
  • Permette le operazioni di pagamento ed incasso da saldaconto
  • Tratta le funzioni di sostituto di imposta
  • Produce le stampe gestionali istituzionali

Contabilità  generale

  • Giornali di contabilità  definibili dagli utenti:
    • giornale unico – modello fiscale nazionale,
    • giornale unico fiscale – giornali di protocollazione,gestion
    • giornali liberi con protocollazione parametrizzabile.
  • Scelta della valuta di conto e gestione parametrica del trattamento del cambio.
  • Gestione dei periodi
    • Consolidamento fiscale,
    • Consolidamento gestionale
    • Trattamento della sovrapposizione d’esercizio anche multipla
  • Gestione parametrica dei periodi consolidati per ragioni gestionali
  • Funzioni automatiche di chiusura e riapertura
  • La procedura gestisce ai fini del bilancio:
    • una struttura multilivello parametrica e gerarchica basata sulla struttura del piano dei conti
    • Sei diverse riclassificazioni tabellari
    • Infiniti modelli di rappresentazione in stampa delle riclassificazioni

Imposta sul Valore Aggiunto

  • Gestione dell’IVA secondo regole parametrizzabili dall’utente per rispondere a diverse normative fiscali di paesi esteri
    • gestione della competenza di deduzione e assoggettamento
    • conteggio dell’imposta sull’operazione finanziaria,
    • trattamento della deducibili aziendale o per operazione
    • strutture parametrizzabili per la produzione dei riepiloghi.
  • Gestione delle operazioni eseguite da un soggetto nazionale con partite IVA intracomunitarie, come nel caso di:
    • Magazzini avanzati
    • Rappresentanti fiscali

 

Operatività multivaluta

La procedura amministrativa opera per ciascuna entità fiscale con una divisa di conto che può essere in regime di cambio divisivo o moltiplicativo. Tutti i movimenti possono essere trattati in una valuta differente da quella di conto ed in questo caso il sistema memorizza le informazioni correlate di codice valuta, cambio, data di riferimento del cambio e successivamente elabora rendiconti e analisi nelle valute origine dei movimenti.

Le operazioni di pagamento o incasso in valuta determinano la valorizzazione immediata delle differenze cambio, anche su acconti su partite. Il sistema consente il ricalcolo delle partite in divisa a tassi di cambio di bilancio, con la determinazione delle oscillazioni cambio e la loro rilevazioni contabile in modo riepilogato o a dettaglio di partita, secondo quanto richiesto da alcune fiscalità .

Per raggiungere la massima capacità di analisi gestionale le operazioni in divisa possono essere contabilizzate con l’evidenza della varianza di cambio rispetto al tasso di cambio di budget.

Fiscalità internazionale

Il modulo permette la tenuta della contabilità secondo la normativa fiscale dei principali paesi Europei, Nord Africani e del Sud America, sia secondo il principio del reddito sia di quello del patrimonio. L’utilizzo nei differenti Paesi e supportato dal funzionamento in multilingua esteso a tutti i livelli, compresa la traducibilità delle informazioni anagrafiche e transazionali.

La filosofia seguita da Sorma è quella di realizzare progetti per i propri clienti che operano in contesti multinazionali conservando il controllo ed il governo centrale del gruppo in Italia. Infatti la particolarità delle localizzazioni estere consiste nella loro realizzazione come elementi di parametrizzazione di una installazione centrale e non come versioni dell’applicativo per paese. Questo al fine di raggiungere questi obiettivi: .

Questo al fine di garantire questi obiettivi: .

Unicità della base dati per garantire integrazione ed integrità delle informazioni sia operative che di controllo;
Possibilità di accesso ai dati delle filiali, spesso in paesi a spinte delocalizzazione, nella propria lingua non solo per le mappe ma anche per i contenuti degli archivi;
Replicabilità delle strutture informative in paesi a fiscalità omogenea (per esempio nell’ambito dell’Unione Europea)
Possibilità di impiegare contemporaneamente principi contabili differenti e criteri di contabilità del reddito o anglosassone patrimoniale sullo stesso ambiente applicativo.
Possibilità di definire la tipologia delle imposte sul valore aggiunto:
IVA
Multi imposta
Struttura dei libri fiscali obbligatori parametrica
Scelta della valuta di conto e della regola di cambio (divisiva/moltiplicativa)
Gestione in valuta locale ed estera per tutti i tipi di operazione.
Trattamento della valuta principale della contabilità in regime di cambi divisivi o moltiplicativi

Gestione del self bill invoice

La procedura ha l’obiettivo di permettere la gestione dei documenti che i clienti comunitari emettono per definire i valori di effettivo addebito del materiale fornito in condizione di magazzino avanzato. Questa gestione prevede il trattamento dei soli dati patrimoniali relativi al credito verso il cliente, senza alcun riferimento ad informazioni di ricavi ed imposte, che restano di competenza del momento dell’emissione del documento origine, in forza delle norme fiscali vigenti.

Ulteriori funzionalità :