human control 3d rendering warehouse robot working in factory

Il governo dei flussi dei materiali: dai fornitori, alle fabbriche, alla consegna dei prodotti finiti, al post-vendita. Questa è la mission dell’ area applicativa

Nel corso degli ultimi anni l’evoluzione delle imprese manifatturiere ha portato ad enfatizzare le funzioni riconducibili all’area della logistica come strumenti in grado di assicurare un reale vantaggio competitivo all’azienda.

Poter gestire in modo integrato clienti, fornitori, scorte e tutte le informazioni collegate, permette all’impresa di misurarsi con successo in mercati sempre più globalizzati dove è richiesta, oltre all’ottimizzazione della produttività , una grande flessibilità per adattarsi rapidamente alle necessità dei clienti e alle turbolenze del mercato.

Il sottosistema di Logistica è stato sviluppato per consentire una corretta e simultanea ottimizzazione sia della catena del valore che della catena dei rifornimenti in un’ottica di specializzazione dei diversi attori coinvolti, al fine di giungere ad un livello d’eccellenza dei costi che tengano conto, oltre ai costi di produzione, distribuzione e non-qualità anche dei costi attribuibili alla non-flessibilità.

Mantenere i medesimi standard di servizio verso clienti, fornitori, contoterzisti è il plus che il sistema garantisce, permettendo un maggior coinvolgimento dei diversi attori che vengono a condividere obiettivi di produttività e redditività .

Il sistema prevede l’uso dei più moderni strumenti per la rilevazione dei dati dal campo, la gestione di codici a barre, l’integrazione di lettori laser, la radiofrequenza e il colloquio con magazzini automatici.

Per garantire puntualità ed efficienza nelle comunicazioni con i fornitori, sono gestite varie tipologie di comunicazione: EDI (con standard ODETTE – EDIFACT), portali web.

Peculiarità

BRILLANTE

Boost della produttività grazie alla saturazione degli impianti e al pieno utilizzo del personale di produzione

OTTIMIZZATO

Minimizzazione delle attività inutilmente ripetitive. Ottimizzazione scorte di magazzino

ELASTICO

Facilità di adattamento alla realtà specifica, grazie all’elevata capacità di configurazione.

Risultati

Il software ERP Si5 permette di ottimizzare la produttività in termini di saturazione degli impianti e della mano d’opera, contribuendo alla minimizzazione delle scorte di produzione, nel rispetto delle scadenze definite dai piani di produzione.

L’ottimizzazione della produttività è ottenuta grazie alla completa razionalizzazione del processo produttivo che si traduce,in azienda, nei seguenti vantaggi

  • Miglioramento del processo decisionale e della flessibilità operativa
  • Ottimizzazione dello stock di semi lavorati e prodotti finiti
  • Integrazione della gestione multistabilimento
  • Miglioramento del sincronismo fra le varie fasi produttive e con le altre attività parallele alla produzione (ricevimento materiali, controlli qualità etc.)
  • Livellamento dei piani di produzione
  • Ottimizzazione del flusso informativo fra le diverse aree aziendali
  • Minimizzazione delle attività ripetitive;
  • Elevata modularità nella realizzazione delle diverse componenti che permettono di raggiungere in breve tempo risultati apprezzabili
  • Contenimento dei tempi di installazione, avviamento ed addestramento
  • Personalizzazioni senza intervento sul codice dei programmi grazie alla parametrizzazione tramite tabelle

Gestione della produzione

La complessità dei processi funzionali ed organizzativi della grande impresa italiana richiede un approccio concreto e allo stesso tempo estremamente flessibile al fine di “costruire”, in stretta sinergia con il cliente, soluzioni completamente aderenti alle esigenze e alle aspettative delle aziende.

Ogni realtà imprenditoriale ha esigenze specifiche e ogni processo organizzativo e funzionale interno ha peculiarità tali che non è pensabile fare ricorso a soluzioni chiuse e preconfezionate.L’approccio di Sorma nella costruzione di sistemi informativi deriva dall’esperienza e dalla competenza consulenziale maturata in una serie di realtà e di settori di varia tipologia merceologica e dimensione. Sorma analizza le esigenze del cliente e l’impatto sui processi organizzativi, e realizza, insieme al cliente stesso, un progetto nel quale condivide i medesimi obiettivi.Le soluzioni Sorma, flessibili, customizzabili e facilmente integrabili semplificano l’interrelazione fra tutte le funzioni aziendali, garantendo una più fluida circolazione delle informazioni a vantaggio di un maggiore e rapido ritorno degli investimenti.Il miglioramento delle performance aziendali, avviene attraverso la gestione, il controllo e la pianificazione di tutti i processi d’impresa, passando attraverso la ricerca della massima efficienza ed automazione nel rispondere alle esigenze di un mercato in continua evoluzione.

Flessibilità ed efficienza sono “must” irrinunciabili di ogni impresa, soprattutto di ogni “grande” impresa, che deve essere in grado di adeguare costantemente la sua organizzazione e i suoi processi, in maniera semplice, veloce e sicura.Sorma persegue e realizza tali obiettivi grazie alla sinergia di due componenti fondamentali:

  • L’elevato standard qualitativo e la copertura funzionale delle soluzioni
  • L’elevata competenza progettuale e la profonda capacità d’analisi dei processi organizzativi

Sorma è in grado di affiancare le grandi imprese sia nelle fasi preliminari di studio e di analisi della realtà organizzativa esistente nell’ottica di delineare gli obiettivi da perseguire, sia nelle fasi più complesse di progettazione ed implementazione delle soluzioni, fino ad accompagnare l’impresa nella necessaria e costante evoluzione culturale, tecnologica e funzionale della struttura organizzativa.

Collocazione

La forte spinta competitiva ed innovativa, caratteristica dell’attuale ambiente produttivo, ha portato le aziende manifatturiere alla ricerca di nuove soluzioni per poter operare in modo più efficiente ottenendo una maggiore produttività . L’applicazione è stata concepita per risolvere i problemi legati alla gestione della produzione in aziende di piccole, medie o grandi dimensioni che operano in diversi settori dell’industria e che dispongono di uno o più stabilimenti. Infatti SIGIP è in grado di gestire, contemporaneamente, più stabilimenti nell’ambito della stessa impresa, o più stabilimenti appartenenti ad aziende diverse, ma collegate da rapporti commerciali (tutti gli stabilimenti dei diversi fornitori di una grande azienda) o di partnership (tutti gli stabilimenti controllati da una holding), realizzando così una vera supply chain.

Il sistema può inoltre risolvere i problemi legati alla gestione della produzione in aziende con caratteristiche produttive diverse, da produzioni di piccola/media serie a produzioni di grandi serie, da produzioni su commesse non ripetitive a produzioni a lotti ricorrenti

Struttura

Il modulo racchiude la vera e propria base d’informazioni su cui si fonda la gestione della produzione e sulla quale vengono determinati i costi degli articoli. Mediante la distinta base produttiva, che rappresenta la struttura di fabbricazione del prodotto, vengono gestite le validità  dei legami all’interno di diverse tipologie, le operazioni di ciclo collegate con la possibilità  di gestire più distinte diverse per un unico prodotto con le tecniche di “esplosione” ed “implosione”.

Attraverso i cicli di produzione vengono descritte le operazioni da eseguire per trasformare un materiale grezzo in un semilavorato o i componenti di un assieme nell’assieme stesso. Il modulo permette inoltre di raggruppare una o più risorse produttive, tecnologicamente e produttivamente omogenee, definendo un’anagrafica dei centri di lavoro associabile ad un singolo ciclo di lavorazione. I prodotti possono essere qualificati secondo la loro provenienza, anche con la possibilità  di gestire doppie provenienze e la possibilità  di storicizzare la loro dinamica

La gestione dei dati di progettazione comprende un insieme di funzioni che permette all’ente di progettazione di svolgere la propria attività  e di integrarsi con le funzioni della produzione.Queste funzioni, complementari ai sistemi di supporto al design (CAD), tipici della progettazione, sono le seguenti:

  • Gestione della struttura tecnica del prodotto o distinta base tecnica
  • Gestione delle modifiche tecniche
  • Emissione della documentazione di modifica
  • Gestione della storia delle configurazioni dei prodotti
  • Gestione del ciclo di vita del prodotto (PLC)

Il modulo gestisce inoltre l’anagrafica delle modifiche tecniche, dove vengono archiviate le informazioni relative alle modifiche di progettazione e la distinta base tecnica, dove è possibile visualizzare la rappresentazione della composizione del prodotto secondo la struttura progettativa.

Per mezzo del modulo si effettua il lancio delle lavorazioni interne con contemporanea emissione e gestione della documentazione di officina. È inoltre possibile controllare l’avanzamento delle lavorazioni fornendo il programma di lavoro alla fabbrica e predisponendo la base dati per la verifica dei carichi macchine e della manodopera. Verso la fabbrica è possibile gestire, oltre ad ordini di lavoro di tipo chiuso, anche programmi ordini, costantemente rigenerati dalle procedure di pianificazione.

La gestione degli approvvigionamenti nel software ERP Si5 ha lo scopo di permettere all’azienda di affrontare il processo dell’acquisizione delle risorse esterne ottenendo il migliore risultato non solo in termini di prezzi ma anche di qualità  e servizio della fornitura. Le funzioni tradizionali degli acquisti sono quindi integrate dagli strumenti più innovativi che consentono di attuare negoziazioni e controlli delle forniture, assicurando il controllo dell’intero processo.

Anche funzionalità specifiche quali la base rame o base metallo sono trattate nell’ambito degli approvvigionamenti per consentire la gestione puntuale delle materie prime.

L’integrazione del sottosistema all’interno dei flussi dell’ERP garantisce la disponibilità  delle informazioni di input provenienti dalle procedure di pianificazione ed il trattamento di tutte le altre esigenze di acquisto. Gli strumenti di richiesta di acquisto e di offerta permettono di tracciare e gestire i fabbisogni e di individuare il fornitore ottimale per gli ordini chiusi. Nella gestione degli acquisti per la produzione il sistema mette a disposizione il trattamento degli ordini aperti e dei programmi di consegna in modo da consentire la completa integrazione del processo nella supply chain. Tutte le azioni sono sottoposte al modello di autorizzazione ed i livelli di firma che l’azienda definisce attraverso le parametrizzazioni del work flow.

Le funzioni di controllo e di qualità  permettono di valutare il livello di servizio e l’affidabilità  dei fornitori per determinare i punteggi di rating da considerare nelle future scelte di fornitura.

Per conoscere i fabbisogni operativi gli approvvigionamenti ricevono gli input dalla pianificazione e per disporre della visibilità  a medio termine dai processi di budget con la capacità  di assegnazione degli acquisti ai fornitori assegnati. Nella gestione quotidiana il riferimento del budget permette di verificare l’andamento degli acquisti e delle spese, comprese quelle per investimento.

La completa integrazione dei processi di approvvigionamento con i protocolli EDI e con il portale fornitore permette il contatto diretto tra gli approvvigionamenti e la procedura amministrativa e finanziaria orientata alla moderna e completa gestione aziendale, oltre che all’adempimento di tutti gli obblighi fiscali.

Un vero quadro di controllo che fornisce tempestivamente e puntualmente tutte le informazioni sull’andamento aziendale.attori della fornitura arrivando alla interazione e alla disponibilità  di servizi e di scambio di documenti.

Risultati

Lo scopo del processo di approvvigionamento è quello di garantire la disponibilità  delle risorse necessarie sia alla produzione che al funzionamento dell’azienda alle migliori condizioni economiche ed operative.

L’utilizzo del gestionale aziendale Si5 permette di ottenere questi vantaggi:

Integrazione del processo di acquisto con tutte le fonti di fabbisogno e con il controllo dei modelli di budget.
Massima attenzione al soddisfacimento sincronizzato dei fabbisogni produttivi al fine di garantire il livello di servizio al Cliente.
Grazie alle automazioni ed all’integrazioni con EDI e portale riduzione dei carichi di lavoro e degli errori nella gestione della relazione con i fornitori.
Possibilità  di valutazioni monetarie e non monetarie dei fornitori per scelte consapevoli.
Controllo della conformità  delle azioni di acquisto rispetto alla politica aziendale ed alle prerogative di autorizzazione di ogni attore.
Continuo confronto e controllo con i budget approvati.

Ordini di Acquisto (ODA)

Gli ordini di acquisto si dividono in due grosse categorie:

  • ordini chiusi
  • ordini aperti

Anche gli ordini come le RDA possono essere relativi a diverse tipologie di fornitura:

  • acquisto pieno
  • conto lavoro
  • conto lavoro di fase intermedia di ciclo
  • prestazione e servizi
  • ecc.

I dati degli ordini a fornitori vengono ricavati da due fonti:

  • le RDA
  • l’archivio parti/fornitori

Nel caso di ordini aperti non sono riportate le quantità che verranno invece comunicate con un programma ordini sempre rinfrescato. Non vengono altresì riportati i prezzi che verranno invece ricavati dal parti fornitori in funzione della data di consegna prevista.

Parti fornitori
Contiene quelle informazioni che non sono tipiche della sola parte o del solo fornitore, ma dell’accoppiata di entrambi.

Questo archivio è utilizzato da diverse procedure, ma in particolare dalla procedura degli acquisti per il reperimento del prezzo, dell’unità di misura di acquisto e per la trasformazione delle quantità da unità di misura interna a quella del fornitore.

Il sistema elabora statistiche sul livello di servizio dei fornitori basate sia su indicatori di qualità , ma anche su indicatori di tempestività e di affidabilità nelle date di consegna. La procedura opera sia con ordini chiusi sia con programmi ordini aperti.

Applicabilità  degli ordini aperti

I presupposti e le metodologie gestionali sono simili per tutte le diverse tipologie e, nel caso degli ordini fornitori, sono trattabili sia gli ordini di acquisto pieno sia gli ordini di conto lavorazione

Le quantità  e le date sono oggetto di un PROGRAMMA ORDINI costantemente “rinfrescato”
(ad esempio ad ogni elaborazione MRP)

Gli orizzonti degli ordini Aperti

L’elemento fondamentale per la gestione ad ordini aperti è il “programma ordine”.

Generalmente è frazionato in tre orizzonti con ampiezza variabile a seconda del tipo di prodotto e delle tipologie produttive
Orizzonte delle consegneorizzonti
Legato alla frequenza di elaborazione
In questo orizzonte si abbraccia in genere un mese, scandito a settimane e con il dettaglio per singolo giorno
Orizzonte dell’ordinato
Legato agli impegni con il fornitore
In questo orizzonte si abbracciano in genere cinque/sei mesi, scandito a mese e con il dettaglio per singola settimana
Orizzonte delle previsioni
Legato alla capacità  previsionale dell’azienda
In questo orizzonte si abbracciano in genere cinque/sei trimestri, scanditi a trimestre e con il dettaglio per singolo mese

Per ciascuno dei tre orizzonti e con scansione variabile vengono definite le quantità  da consegnare.

Richiedi informazioni